Monitoraggio ambientale basato su UAS: miglioramento della raccolta dei dati attraverso un flusso di lavoro standardizzato

I sistemi aerei senza pilota (UAS) svolgono un ruolo sempre più importante nella raccolta di dati per il monitoraggio ambientale. Le sfide principali per gli UAS negli studi ambientali includono la creazione di linee guida coerenti e standardizzate per la raccolta dei dati e la definizione di pratiche che si applicano a una vasta gamma di ambienti. Il dott. Salvatore Manfreda dell’Università di Napoli Federico II, insieme al team HARMONIOUS, ha identificato i passaggi critici nella pianificazione, acquisizione ed elaborazione dei dati UAS per garantire le migliori pratiche e un flusso di lavoro snello ed efficace.

This image has an empty alt attribute; its file name is 1.jpg

Workflow: Ogni missione richiede un progetto di studio su misura che può essere sintetizzato nei passaggi riportati in figura.

Attachments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *